LA NOSTRA STORIA


Dall’anno della nostra costituzione, 2000, abbiamo sempre portato in scena commedie brillanti e divertenti che hanno trasmesso al pubblico una ventata di umorismo, senza mai uscire dagli schemi e cadere nella volgarità.


Storici esempi sono state le commedie “QUANT CHE EL SORELI AL JEVE DI CHEÂTRE BANDE" di Luciano Rocco e "TANCJ DI LÔR A SPIETIN EL DOTÔR" di Mauro Fontanini.


Ben due sono stati i riconoscimenti al 7° Festival del Teatro Amatoriale, promosso dalla Fondazione Luigi Bon di Colugna, attribuiti a "TANCJ DI LÔR A SPIETIN EL DOTÔR" :

Premio per la miglior attrice

Premio per apprezzamento del pubblico


Sono poi seguite le commedie “NAPOLEONS TAL CORMÔR" di Guido Michelutti, vincitrice come miglior rappresentazione alla rassegna di Fiumicello del 2004, e "GARE DI BRISCULE" di Primo Degano.

Un ringraziamento lo dobbiamo all'emittente televisiva Telefriuli per le numerose volte che ci ha resi protagonisti sul piccolo schermo permettendoci in tal modo di entrare nelle case dei friulani.


Da Dicembre 2006 c’è la nuova commedia "OCJO ADE!... ATENTE IDE!" di Giorgio Tosi. Quest’ultima si aggiudica il premio di "miglior spettacolo" alla rassegna di Rivignano nel Marzo 2008.


Da Febbraio 2008 il gruppo propone la satira, tradotta dal dialetto siciliano, "VOLI NOL VIÔT" di Aldo Lo Castro.


La successiva commedia, tradotta dal dialetto ternano, debutta nell’Aprile 2010 con "PARCHEGJO A PAIAMENT" di Italo Conti e riceve grandi consensi ed approvazioni da parte del pubblico.


Nel Marzo 2014 c’è il debutto della commedia brillante in tre atti attualmente in rappresentazione "TURO DI BRAZZÀ" scritta da un componente del gruppo, Domenico Venuti, al suo primo esordio nella stesura di un copione con la regia di Tommaso Pecile. Il pubblico ha apprezzato molto il modo innovativo della commedia in lingua friulana.



LE ORIGINI


Cussignacco aveva già nella sua storia un passato teatrale: vantava infatti una sala cinematografica dedicata alla memoria del poeta Giuseppe Ellero predisposta anche per rappresentazioni teatrali.


Nel 1981, però, l'edificio di proprietà della Parrocchia fu ceduto al Comune che lo trasformò nell'attuale sede della 5^ Circoscrizione.


Sono sette i componenti dell'attuale gruppo che hanno già recitato, in giovane età, in quella che fu la sala teatrale di Cussignacco proponendo quasi sempre commedie brillanti o farse.


Ora, in età più matura, ma con la stessa voglia di divertirsi, si cimentano - con lo stesso impegno e la stessa passione - a divertire il pubblico che ha l'opportunità di vederli recitare.


Nel gennaio 2000, dopo un'esperienza di alcuni componenti con il Gruppo Teatrale "Il Tomât", nasceva la voglia di far rinascere nella comunità di Cussignacco una realtà culturale significativa come quella del "Teatro in Lingua Friulana".


Nasce così l'Associazione Culturale Teatrale "Lis Falisçhis" Cussignacco, associazione apartitica senza scopi di lucro, iscritta all'Associazione Teatrale Friulana (A.T.F.) e all'Unione Italiana Libero Teatro (U.I.L.T.) e (F.I.T.A.-U.I.L.T.) .


L'Associazione, di cui il Gruppo Teatrale è l'espressione più importante, si è attivata negli anni in altre manifestazioni, organizzando recital poetico-musicali, portando a Cussignacco il gruppo folcloristico dei "Danzerini Udinesi" ed è  intervenuta alla cerimonia di premiazione di narrativa e poesia "La Torate" con la lettura dei brani in concorso.